Ultime Notizie

accesso agli atti di gara,va valutata la pertinenza e non l’utilità

macchinari edili-1Nella valutazione delle domande d’accesso agli atti di gara da parte delle imprese, la pubblica amministrazione è tenuta a considerare solo l’attinenza del documento richiesto con l’interesse espresso dall’impresa che ne fa richiesta e non anche la sua utilità in funzione del raggiungimento degli obiettivi di quest’ultima. Lo ha chiarito il Consiglio di Stato in una sentenza analizzata e commentata dall’Ance (altro…)

Codice comportamento e Squadra 231 :on line il materiale didattico

immagine operai 1È disponibile sul portale associativo, informa l’Ance, il materiale didattico relativo ai seminari sui modelli organizzativi e gestionali realizzati in conformità al Codice di comportamento Ance 2013 che si sono tenuti a Roma, Bologna e Milano. E’ inoltre a disposizione il software SQuadra 231, che costituisce un importante strumento di supporto alle imprese per la realizzazione dei modelli organizzativi

(altro…)

Reverse charge,negli interventi complessi inversione IVA solo per i subappalti

infrastrutture1

In presenza di un contratto unico per la costruzione o il recupero di un edificio, che comprenda anche prestazioni soggette al “reverse charge”, l’Iva si applica secondo le modalità ordinarie sull’intera operazione, mentre l’inversione contabile vale solo per le eventuali opere edili affidate in subappalto. Lo prevede,una circolare dell’Agenzia delle Entrate che fornisce chiarimenti sull’estensione del “reverse charge” ai servizi di pulizia, demolizione, installazione di impianti  e  di  completamento di edifici (altro…)

Tabelle revisione prezzi 2° semestre 2014

piano casa

Pubblicate da Ance Sicilia le tabelle, predisposte ai soli fini revisionali, di materiali, noli e manodopera per le nove province siciliane, relative al secondo semestre 2014.

NB : Le tabelle relative al 5° bimestre 2014 e al 6° bimestre 2014 e al 2° semestre 2014, sono state annullate e sostituite da quelle approvate nella seduta della Commissione Revisione Prezzi del Provveditorato OOPP della Sicilia, nella riunione del 1 marzo 2016

revisione sem 201402

lug-ago 2014

set-ott 2014

nov-dic 2014

Ance, Mit, Cdp e Abi presentano nuovo piano di housing sociale

L’Ance è promotrice con Ministero delle Infrastrutture, Cdp e Abi di un nuovo progetto di social
housing per far fronte all’emergenza abitativa.
Progetto che è stato presentato oggi al Tempio di Adriano a Roma, con il convegno “Social housing: una
soluzione al disagio abitativo”, a cui hanno preso parte il Ministro Maurizio Lupi, il Viceministro Riccardo
Nencini, il Presidente dell’Ance, Paolo Buzzetti e il vicepresidente Ance Vincenzo Di Nardo.
L’obiettivo è trasformare un punto debole in un punto di forza, sfruttando gli immobili inutilizzati detenuti
in garanzia dalle banche per offrire casa a chi non ce l’ha. Questo senza ulteriore consumo di suolo ma
favorendo la riqualificazione di aree altrimenti dismesse o degradate e rivitalizzando beni non più
redditizi.
Per il presidente dell’Ance Paolo Buzzetti “recuperare l’invenduto per realizzare social housing è una
prima proposta, ma per realizzarla servono condizioni fiscali favorevoli. Quello dell’emergenza abitativa
è un problema drammatico – ha detto Buzzetti – che va rivisto nel suo complesso, perché sono 30 anni che
non si fa nulla e in passato molti interventi sono falliti”. Per il presidente dei costruttori quindi il nuovo
modello di social housing dovrà “puntare su una partnership tra pubblico e privato per attirare capitali
e riqualificare le periferie, in questo modo si combatte il degrado delle nostre città e allo stesso tempo
agevolare la ripresa del settore dell’edilizia”.
Il vice-ministro alle infrastrutture, Riccardo Nencini, intervenendo al convegno ha poi annunciato che “Il
Governo sta preparando un Piano casa da 400 milioni di euro, di cui 150 pubblici, che rimetterà sul
mercato 20mila alloggi per le categorie sociali più fragili”.

convegni_circolare Ance 20150218_convegno social housing_all 1