Ultime Notizie

Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro

alternanzsa

Si fa seguito alle  precedenti comunicazioni sulla materia per informare che, con l’allegato comunicato stampa del 13 settembre scorso, Unioncamere ha reso nota la nascita del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro.

Il Registro, cui possono iscriversi, ai sensi della legge n. 107/2015, imprese, enti pubblici e privati, disponibili ad ospitare i giovani in percorsi di alternanza, anche mediante l’apprendistato di primo livello, secondo le previsioni del d.lgs. n. 81/2015, è accessibile on-line tramite il portale www.scuolalavoro.registroimprese.it, gestito da InfoCamere.

Il Registro consta di un’area aperta, liberamente consultabile, in cui sono visibili le strutture ospitanti, e di una sezione speciale contenente elementi identificativi delle strutture stesse, utili ai dirigenti scolastici per individuare il soggetto più rispondente ai fini della stipula dell’apposita convenzione per l’attivazione del percorso formativo (v. d.lgs. n. 77/2005).

Per ciascuna struttura viene riportato il numero massimo degli studenti ospitabili, i periodi dell’anno in cui è possibile svolgere la formazione on the job e i percorsi di alternanza offerti.

L’iscrizione al Registro, completamente gratuita, non è obbligatoria e le imprese che non intendano iscriversi potranno rivolgersi direttamente al sistema associativo di riferimento o alle scuole del territorio.

comunicato-unioncamere-scuola-lavoro

Guida sull’Alternanza scuola-lavoro

alternanzsaSi fa seguito alle precedenti comunicazioni sulla materia, per informare che è stata predisposta da Confindustria una Guida sull’Alternanza scuola-lavoro, resa obbligatoria dalla legge n. 107/2015.

Si tratta di un manuale, strutturato per FAQ, che chiarisce le principali novità in materia e fornisce suggerimenti pratici per le imprese ai fini dell’applicazione dell’istituto.

La guida, cui si accosta un flyer riassuntivo sul tema, riporta anche un’appendice tecnica con la modulistica utile per la co-progettazione, la gestione e la co-valutazione dei percorsi di alternanza.

Sull’argomento, si fa presente che è in via di definizione un’apposita intesa tra l’Ance e il Miur, per l’attuazione dell’alternanza nell’ambito del settore edile.

guida-confindustria-alternanza-scuola-lavoro

flyer

Trattamento di fine rapporto – Indice ISTAT relativo al mese di agosto 2016

foto operai 2L’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai ed impiegati rilevato dall’ISTAT per il mese di agosto 2016 è risultato pari a 100,2 (base 2015 = 100).

Il coefficiente di rivalutazione del trattamento di fine rapporto è pertanto pari a
1,01220234.

Tale coefficiente è il risultato del seguente calcolo:

8/12 x 1,5 (tasso fisso) = 1

75% di 0,29364486 [indice agosto su indice dicembre 2015 x 100 – 100] =
0,220234.

TOTALE = 1,220234

Si ricorda che in base al 5° comma dell’articolo 2120 Cod. Civ., agli effetti della rivalutazione le frazioni di mese uguali o superiori ai 15 giorni si computano come mese intero. Pertanto il citato coefficiente si applica ai rapporti di lavoro risolti tra il 15 agosto 2016 ed il 14 settembre 2016.

Si allega un prospetto riepilogativo dei coefficienti di rivalutazione e dei relativi procedimenti di calcolo.

(altro…)

Trattamento di fine rapporto- Indice Istat relativo al mese di luglio 2016

foto operai 2L’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai ed impiegati rilevato dall’ISTAT per il mese di luglio 2016 è risultato pari a 100,0 (base 2015 = 100).

Il coefficiente di rivalutazione del trattamento di fine rapporto è pertanto pari a
1,00945093.

Tale coefficiente è il risultato del seguente calcolo:

7/12 x 1,5 (tasso fisso) = 0,875

75% di 0,09345794 [indice luglio su indice dicembre 2015 x 100 – 100] =
0,070093.

TOTALE = 0,945093

Si ricorda che in base al 5° comma dell’articolo 2120 Cod. Civ., agli effetti della rivalutazione le frazioni di mese uguali o superiori ai 15 giorni si computano come mese intero. Pertanto il citato coefficiente si applica ai rapporti di lavoro risolti tra il 15 luglio 2016 ed il 14 agosto 2016.

Si allega un prospetto riepilogativo dei coefficienti di rivalutazione e dei relativi procedimenti di calcolo.

all-tfr-luglio2016